L’importante è partecipare: non è vero!

Quante volte avete sentito questa frase? Crediamo tante, forse troppe. Ma a preoccupare, spesso, è che a dirla sono gli allenatori.

Certo, non siamo qui a dire che la vittoria sia ciò che va perseguito come unico obiettivo, specie se parliamo di calcio di formazione. Ma pensare che la vittoria non sia importante nel processo formativo ci sembra un’idiozia. La vittoria conta, eccome!

Basta chiederlo ai propri giocatori, bambini o ragazzi che siano: chiunque avrà dei ricordi circa dei momenti che lo hanno portato a vincere o perdere una gara, a prevalere o non prevalere sull’avversario.

“Siamo fatti così”. E allora perché difenderci dietro la frase “la vittoria non conta?”

Dobbiamo capire come trattare la vittoria per renderla un abilitatore del processo di formazione.

Capiamone un po’ di più insieme, con le voci di due speciali “giocatori”.

partecipa alla discussione

i nostri social

condividi questo contenuto per migliorare lo sport

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

TUTTI I NOSTRI CONTENUTI PER TE

podcast
stephen-dawson-qwtCeJ5cLYs-unsplash
Competenze e sviluppo del ruolo del match analyst con Marco Carniel di SICS
podcast
Post lancio faccia Coldebella
Venue management e ruolo delle leghe basket: quali differenze tra Italia e Russia, con Claudio Coldebella
podcast
Soccer-Video-Performance-Analysis
Essere match analyst e allenatore, con Alberto Angelastri
podcast
QtoabNGx
Cina e Italia: lo sport marketing a confronto, con Andrea Cicini
articoli
Rodolfo Cavaliere from Italy sets the Mikasa
Ripetere per acquisire la tecnica? Meglio la variabilità, dalla Q&A con Rodolfo Cavaliere
podcast
hands-on-laptop-bright-lights-and-numbers-visualiz-AG3AETR
La vera utilità dei dati nel gioco del calcio, con Aldo Comi di Soccerment
podcast
randy-fath-ymf4_9Y9S_A-unsplash
Filosofia e Gestione di uno staff, palla a Filippo Giovagnoli di Metropolitan Oval

Nullam quis risus eget urna mollis ornare vel eu leo. Aenean lacinia bibendum nulla sed